Post in evidenza

Bonus pubblicità 2020 prorogato di altri due anni

La legge n. 178/2020 (legge di Bilancio 2021) ha prorogato per il 2021 e 2022 alcune misure a sostegno del settore editoriale. Una di queste è il Bonus pubblicità.


Per il biennio 2021-2022 il credito d’imposta cosiddetto 'bonus pubblicità' è stato prorogato con criteri di accesso e modalità di calcolo identiche al precedente provvedimento.

Il Bonus pubblicità per gli anni 2020 -2021 - 2022 sarà pertanto pari al 50% degli investimenti pubblicitari complessivi effettuati sui giornali quotidiani e periodici, anche in formato digitale, nel corso dell’anno di riferimento. Non sarà necessario avere effettuato investimenti incrementali rispetto all’esercizio precedente come previsto invece dalla normativa riferita al credito di imposta pubblicità “a regime”.

Quali sono i soggetti beneficiari del Bonus Pubblicità?

Il Bonus pubblicità, concesso sotto forma di credito d'imposta 'spendibile' in modello F24, è concesso alle imprese, ai lavoratori autonomi e agli enti non commerciali.


Come viene stanziato il Bonus Pubblicità?

Viene confermato il meccanismo di calcolo introdotto nel 2020 dall’articolo 186 del Dl n. 34/2020: il credito concesso è pertanto pari al 50% degli investimenti pubblicitari complessivi sui giornali quotidiani e periodici, anche in formato digitale, sostenuti nel corso dell’anno di riferimento.


La domanda di accesso al bonus è compilabile on-line da Fisconline ed è la medesima approvata con la precedente Legge. Sul sito dell'Agenzia delle Entrate i link al modello e alle istruzioni di compilazione.


Se i crediti richiesti con le domande supereranno l’ammontare delle risorse stanziate, si provvederà a una ripartizione percentuale delle risorse disponibili tra tutti i richiedenti il Bonus Pubblicità aventi diritto.


L.D.


Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square